domenica 21 ottobre 2012

Ieri sono riuscita ad andare ad Abilmente, la fiera a Vicenza dedicata a tutti gli hobby al femminile.
Specifico "sono riuscita" in quanto quest'anno è stata davvero dura riuscirci ad andare. Per questioni lavorative non ho potuto andarci il giovedì o il venerdì...giorni per me splendidi perchè c'è meno genete.
Alla fine mi rimanevano solo il sabato e la domenica...ma di domenica rischi di trovare meno scelta se cerchi, come me, alcune cose precise...Quindi è stata dura incastrare gli impegni famigliari con questo mio desiderio.
Infine, di solito vado accompagnata con qualche amica, ma quest'anno, pur avendo la possibilità di alcune persone che si sono proposte (mia sorella compresa) ho scelto di andarci sola soletta...il punto è che c'è talmente tanta gente che è impossibile sentirsi sola!

Ebbene, i pargheggi erano stra-pieni...quindi decido di sperimentare il P11 ovvero pargheggio custodito vicino all'autostrada, 3 euro per tutto il giorno e comprensivo di pulmino che fa fare quei pochi metri fino alla fiera. La sorpresa più grande è che mi ha lasciata all'ingresso sul retro! Ne ero felicissima perchè in primo luogo è quello che ha meno fila per fare il biglietto e in secondo luogo perchè, andando ad ogni edizione, so che gli stand che volevo io erano proprio nei padiglioni infondo!
La fiera è disloccata in 3 padiglioni : G (con ingresso sul retro) - B (dedicato alle scuole del ricamo e al punto croce) - F (quello dell'ingresso principale). Poi, a parte, c'è il Padiglione I con Laboratori che mi sono utili per il mio lavoro di educatore.

Ecco un'altro vantaggio di andarci da sola...giri la fiera come vuoi e questo è stato il mio itinerario ideale:
Nel Paglione G
-prima tappa dalla Toga per comprare alcuni perforatori e altre cosette che uso per lavoro e la borsa che ti regalano è fantastica e la uso sempre per girare poi in fiera!
-Seconda tappa stand che vende pizzi, merletti e nastrini obiettivo fare scorta!
Andare subito al Padiglione B tralasciando il resto
Girare almeno due o tre volte gli stand del punto croce e le associazioni di ricamo, lo trovo altamente stimolante per il mio hobby!
Tra le Associazioni vedo le signore che conosco, due chiacchiere, ammiro i loro lavori e mi sento incentivata a proseguire col mio lavoro.
Nel reparto più commerciale dedicato al Punto Croce compro sempre uno schema o due...quest'anno ho preso uno schema di Parolin, un'altro artista locale che sto apprezzando sempre di più, e poi ho trovato in offerta lo schema della Pfeiffer degli uccellini sul ramo che mi ha fatto immanorare anni fa...poi amo parlare con i produttori delle varie case, che amo fermarmi da Parolin e sentire le novità l'ho già detto, ma anche da Nimue i cui schemi con i folletti mi fanno impazzire...ma quest'anno c'erano tanti stand di crocette molto particolari e belli e mi dispiace non menzionarli tutti...mi ha molto colpito uno stand con schemi dedicati ad halloween, e poi gli stand francesi...ritengo abbiano un gusto meraviglioso!

Nel reparto di punto croce, in cui avrete capito passo la maggior parte del mio tempo, ho avuto una sorpresa pazzesca...ad un certo punto vedo uno stand diverso da tutti gli altri, era più luminoso, "brillantoso" e pieno dico pieno di quadri crocettosi...ne guardo uno, ne guardo due...erano tutti Passione Ricamo! Mi si è scaldato il cuore perchè subito ho riconosciuto Laura! Sono andata da lei, ero emozionata, mi sono fatta riconoscere e sono riuscita a ringraziarla perchè se io ricamo è perchè lei un giorno ha deciso di creare e vendere schemi...nel senso che ho visto i suoi lavori, i vittoriani fuori produzione ma anche le sue attuali fate, e ho deciso di iniziare a ricamare! Poi l'emozione ha avuto la meglio e tutte le domande che volevo farle sono svanite dalla mia memoria -.- ma solo averla vista e averci parlato un pochino mi ha ripagata dell'esser andata in fiera!

Finito il Padiglione B vado al Pad.F in cerca di bottoni particolari e stoffe di fornitori esteri che qui non trovo! E qui c'è da perdersi...le idee che ti propongono sul Natale per decorare la casa sono così tante...mi viene da sospirare e pensare "devo scegliere tutto non lo riesco a fare" e alla fine ho la testa piena di idee e progetti per riempire le mie serate invernali!
A questo punto faccio una pausa caffè e...ricomincio a girare la fiera dal Pd.F stand per stand alla ricerca di qualcosa che colpisca bene la mia attenzione...Spesso compro un regalo per un'amica, o qualcosa di vittoriano per la mia casa...
Alla fine ritorno all'ingresso sul retro...il servizio del bus navetta era stupendo, ce ne erano più o meno ogni 15 minuti. L'unico problema ero io...infatti non c'era scritto "Parcheggio 11" per capirci, er una coriera normalissima come le altre 9 che caricavano le comitive nello stesso punto...quindi per chiedere agli autisti la loro direzione sono andata a perdere il mio pullman del rientro...vabbè capite la "gravità" della cosa se considerate che dopo 15 minuti ho preso l'altro, ma ero stanca dalla giornata in fiera e questo è stato il risultato!
Ecco, ora non vedo l'ora arivi ancora la prossima edizione, tra l'altro i nostri giornali locali dicono che c'è la volontà, visto l'ampio riscontro, di trasformare Abilmente in un evento europeo...al che io sogno che amplino lo spazio espositivo perchè così la folla si diluisce meglio, pensate che c'era talmente tanta gente che avevano lasciato aperte tutte le uscite d'emergenza! E' la prima volta che mi capita di vedere una cosa simile in fiera...Evviva, sono felice d'esserci andata!

Nessun commento:

Posta un commento